Emanuele Garletti

Mi avvicino alla pittura grazie alle prime nozioni scolastiche ricevute sull’assonometria e la rappresentazione di figure solide. Le linee geometriche che nel loro intersecarsi danno luogo a nuovi volumi ogni volta diversi, inattesi e sorprendenti m’incuriosiscono e mi portano sempre più a sperimentarne la fusione, sino al raggiungimento della rappresentazione di veri e propri volti e corpi.
La mia pennellata imprevedibile ed energica non conosce una fine, tutto muta in continuazione ed in funzione delle emozioni che sto vivendo e che mi portano a dare respiro alla realtà che non rappresento nella sua canonica purezza poiché la tela rimane una sorta di universo parallelo dove le mie pulsioni s’incontrano.
I miei lavori sono il fotogramma di un attimo realmente vissuto e che con forte desiderio ripropongo, unendo l’emozione provata con la viva trepidazione del rappresentarla sotto nuove vesti per me stesso e per chi ne sarà spettatore.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi